I lavori di aprile

> Le piante e il giardino

Aprile è il periodo in cui bisogna concimare periodicamente le piante in vaso (ogni 12-15 giorni circa), mentre per i terreni va usato stallatico maturo o concime a lenta cessione. Oltre a piante e ad alberi da fiore, cominciano a vegetare anche prati e tappeti erbosi. 

Attenzione! Con l'arrivo dei primi tepori bisogna stare attenti ai parassiti che possono incominciare ad infestare le piante: possono fare la loro comparsa temibili patogeni come gli afidi sulle rose ed oleandri, la processionaria del pino, il mal bianco sul lauroceraso e così via. Un efficace rimedio naturale contro gli insetti è un po' di olio bianco, oppure si possono usare composti a base di rame e zolfo, che sono tra i più innocui ed utilizzati anche nell'agricoltura biologica.

Aprile è di solito un mese abbastanza piovoso, per cui non è necessario programmare annaffiature significative. Tuttavia se, come quest'anno, la pioggia scarseggia, è importante provvedere a innaffiare manualmente le nostre aree verdi, perché quando le piante sono in pieno periodo vegetativo, come ora, necessitano di abbondanti quantità d'acqua, e una giornata secca e molto soleggiata, può far evaporare tutta quella presente nel terreno.

> L'orto

In questo periodo sono già a dimora le bulbose a fioritura primaverile. Il momento è comunque propizio per seminare quelle che invece hanno fioritura estiva, cosa che può essere fatta quando le temperature minime sono di almeno 8 – 10°C. Prima di procedere alla semina è necessario preparare adeguatamente il terreno con un'opportuna vangatura: il terreno va prima liberato da erbacce infestanti ed altri residui e poi le zolle vanno frantumate. Preparato il terreno, sarete quindi pronti alla semina o al trapianto dei seguenti ortaggi.
Semine: agretto, cipolla e scalogno, spinaci, porro, bietola, sedano, zucca, carota, piselli, prezzemolo, ravanelli, rucola, valerina.

Trapianto: anguria, cetriolo, fagiolo, melanzane, zucchine, lattuga, porro, pomodoro, basilico, fave, melone, scarola, sedano, aglio, fragole.

Infine seminate i fiori estivi: girasoli, astro, petunie, begonie, zinnia, iris, gladioli, dalie, gigli.

 

> La potatura

Le potature del mese di aprile riguardano soprattutto gli arbusti a fioritura precoce, come le forsizie, e gli arbusti e le piante sempreverdi in genere. In questo caso si potrà procedere a recidere i rami che hanno già portato i fiori, che andranno tagliati all'altezza della gemma, vicino al punto di congiunzione con il ramo principale più vecchio. Il periodo è ideale anche per la potatura delle rose, di cui vanno tagliati i rametti che rovinerebbero la forma del cespuglio, mentre a fine mese vanno asportati i boccioli in eccesso.
Possono essere sfoltite anche le varie piante in vaso.