Speciale Stella di Natale

La Stella di Natale è la pianta di Natale più regalata e che meglio di tutte riesce a creare l'atmosfera perfetta! Si possono scegliere le Stelle di Natale con le foglie rosse o bianche, ma in entrambi i casi hanno di piccole attenzioni per poter restare belle a lungo.

Ha bisogno di poca acqua, siccome è una pianta di origine Messicana che deve essere annaffiata solo quando il terreno è quasi asciutto. Per farla durare più a lungo bisogna fare attenzione a non lasciare dei ristagni d’acqua, che sono per la pianta davvero letali, e a non bagnarne le foglie.

Durante le Feste di Natale la Stella di Natale deve stare in casa: scegliete una stanza ben illuminata e cambiate spesso l’aria. Non mettetela a diretto contatto con la luce del sole!

La stella di Natale appena regalate non ha probabilmente bisogno di essere rinvasata: dovrete aspettare che le foglie rosse cadano per pensare a un nuovo vaso per la vostra pianta. Preoccupatevi di rinvasare la stella di Natale appena prima dell’arrivo dell’estate, verso maggio. Mettete sempre dell’argilla espansa sul fondo per lasciare la terra ben drenata e scegliete un vaso di poco più grande rispetto all’originario, altrimenti si svilupperanno molte foglie e pochi fiori.

Dopo le feste spesso le stelle di Natale fanno una brutta fine, ma è un vero peccato! Si tratta, infatti, di una pianta che riesce a sopravvivere anche in estate: tenetela all’ombra durante l’estate e a settembre concimate il terreno. Se siete fortunati i fiori si apriranno sul finire di settembre.

Il segreto per fare rifiorire la Stella di Natale
Un ultimo accorgimento per riuscire a far rifiorire la Stella di Natale è metterla al buio! Da settembre a ottobre, dalle 5 di pomeriggio alle 7 di mattina ricordatevi di mettere la Stella di Natale in un luogo completamente buio. Durante il giorno rimettetela nella sua posizione originaria in una zona luminosa: in questo modo avrete più probabilità di aver fiori bellissimi.